+393347494549 info@t-rafting.com

Sentieri Blu in Toscana

Navigare discendendo i fiumi è un’attività antica quanto l’uomo, è una propensione quasi istintiva, che risveglia il senso della scoperta e dell’esplorazione innato in tutti noi. I corsi d’acqua e le rotte costiere sono le arterie vitali della civiltà, i sentieri prima che esistessero le strade, il sistema di trasporto per persone e merci, il posto di incontro di popoli e culture che hanno lasciato infinite tracce del loro passaggio come ponti, mulini, pescaie, ferriere, canali, porti, fari, torri di guardia.
Sovrapponendo il reticolo idrografico della Toscana con la sua rete sentieristica il parallelismo tra queste due reti, ancorché per loro stessa natura completamente differenti (una di origine naturale e l’altra di origine antropica), sorge quasi spontaneo. Nasce così la nostra idea di Rete Escursionistica Globale, dove i sentieri di terra si integrano, connettono e potenziano con i sentieri d’acqua, i sentieri blu di cui proponiamo la scoperta/riscoperta sia da un punto di vista ambientale che ludico, sportivo e ricreativo.

Sentieri Blu

L’amore per i Sentieri Blu nasce dalle nostre avventure che diventano anche un banco di prova per progettare i percorsi di T-rafting… insomma, vi proponiamo ciò che adoriamo!

Arno, il fiume dimenticato – come prima cosa abbiamo voluto ri-esplorare il nostro fiume: abbiamo navigato da Firenze al mare per 111 km con una tavola da SUP e le sorprese sono state tante nei tre giorni giorni trascorsi sul fiume…

Kayak a Sant’Ellero – ci piace allenarci sull’ Arno da Sant’Ellero a Pontassieve, il nostro tratto scuola a soli 20 minuti dalla nostra base rafting con la portata di 90 mc/sec, un buon livello per trovare onde e acqua potente e magari improvvisare una partita di canoa polo…

Bikerafting sul mare d’inverno – continua la nostra avventura alla scoperta delle nostre coste nella bassa stagione: questa volta abbiamo voluto esagerare e abbiamo utilizzato una fat bike ed un packraft da Albinia a Follonica continuando il nostro percorso alla scoperta della costa toscana…

L’Appennino d’inverno – vi chiederete cosa c’entra la neve d’inverno con i Sentieri Blu? Ebbene, c’entra eccome! Perché la neve poi si scioglierà ed andrà ad alimentare i nostri fiumi, nasce tutto da qui, fra queste splendide montagne che celano luoghi segreti e paesaggi di incredibile bellezza…

Kayak sul Torrente Scheggia –  una perla d’acqua selvaggia ( grado IV – IV+) tra le Province di Firenze ed Arezzo in località Montemignaio – Ponte di Pagliericcio … il nostro torrente di “casa” al quale siamo particolarmente affezionati perché è stato il banco di prova per il nostro idrometro…

Capraia SUP expedition – uno dei nostri sentieri blu preferiti alla scoperta della della selvaggia isola di Capraia; abbiamo circumnavigato l’isola con il SUP sospesi fra il blu cristallino, la macchia mediterranea e le incredibili formazioni geologiche di origine vulcanica…

Il mare d’inverno – un percorso costiero lungo la spiaggia in bassa stagione da Capalbio ad Albinia: dopo la folla estiva un modo per riscoprire le meraviglie delle nostre coste una volta che tornano ad essere dominio della natura…

Golfo di Orosei a nuoto –  una bellissima avventura di sei giorni lungo la costa del famosissimo trekking “Selvaggio Blu” in Sardegna. È vero, non è un Sentiero Blu in Toscana ma niente paura: abbiamo al nostro arco Capraia, Giglio e costa toscana in swimtrekking!

Pin It on Pinterest

Share This