+393347494549 info@t-rafting.com

Aquatrekking cosa e come si fa

Aquatrekking cosa e come si fa? Prima di tutto come ci sono arrivato: “stavo nuotando nelle limpide acque di San Pietro cercando contemporaneamente di osservare il fondale con la visione deformata dalle lenti di plastica degli occhialini da nuoto quando tutto ad un tratto mi venne un’illuminazione:”…e se costruissi un mezzo da trascinarmi dietro nuotando e che contenga tutto l’occorrente per campeggiare ed essere autosufficiente per qualche giorno? Come se stessi facendo un trekking acquatico lungo costa?”

In pratica consiste nel nuotare lungo costa con maschera, boccaglio, pinne ed una muta portando con sé uno zaino galleggiante contenente alimenti e materiali variabili in base alla durata del percorso (da vestiti asciutti, cibo, cellulare e soldi fino alla tenda e sacco a pelo in caso di uscite di più giorni). Lo zaino può essere costituito da un semplice contenitore stagno galleggiante (ad esempio una sacca o bidoni stagni) fino ad arrivare ad un piccolo scafo progettato ad hoc. Questo deve potere essere:

  • trainato per mezzo di un cordino legato in vita,
  • sospinto davanti a sé,
  • agevolmente messo in spalla e trasportato come un normale zaino nell’eventuale rientro a piedi.

La fase di rientro a piedi può essere parte integrante del percorso che permette di godersi il sentiero blu anche da terra.

TUTTE LE NOTIZIE DETTAGLIATE SULL’AQUATREKKING LE POTETE LEGGERE SUL NOSTRO SITO GEMELLATO WWW.AQUATREKKING.COM

Pin It on Pinterest

Share This